Global Point of Care

L'i-STAT SYSTEM FORNISCE UN SUPPORTO AL ROCHDALE URGENT CARE CENTRE PER EFFETTUARE UN TRIAGE VELOCE DEI PAZIENTI

Il Rochdale Urgent Care Center (UCC), che fa parte dei Pennine Acute Hospitals, fornisce servizi non emergenziali a circa 240.000 residenti nelle comunità di Heywood, Middleton e Rochdale e in parti del Lancashire. L'UCC tratta in media da 4.200 a 4.800 pazienti al mese. Guidati da un team di sei persone, forniscono assistenza clinica e supporto efficaci a pazienti anziani e fragili, che presentano dolore toracico e patologie sottostanti. L'UCC è aperto 24 ore su 24 per le persone con malattie o lesioni di minore entità e per coloro che necessitano di un trattamento urgente. Offre strutture di valutazione che rappresentano un supporto fondamentale per la comunità locale. Il Rochdale UCC utilizza l'i-STAT System, un dispositivo diagnostico Point-Of-Care (POC), a supporto delle sue strutture per i pazienti da quando è diventato un UCC, e il servizio di laboratorio è stato rimosso dalla sede di Rochdale.

Tech-views-heart-monitor
iStat Rochdale Icons

LA SFIDA

La sfida per questo UCC, a cui si rivolge un gran numero di persone, era come ottenere i risultati degli esami del sangue entro la durata della degenza raccomandata dall'NHS di 4 ore, in modo da poter prendere rapidamente decisioni diagnostiche meglio informate e rimanere concentrati sul fornire un'assistenza di qualità al paziente.

Prima dell'implementazione dei test POC e dell'i-STAT System, i campioni di sangue venivano trasportati al Royal Oldham Hospital, che si trova a sette miglia dall'UCC. Il personale utilizzava uno dei due metodi per il trasporto dei campioni di sangue all'ospedale: il servizio di trasporto ospedaliero locale, operativo tra le 8:00 e le 20:00 o, per campioni più urgenti o per risultati al di fuori dell'orario indicato, un servizio di taxi locale, che addebita un minimo di 8 sterline a corsa e impiega almeno 18 minuti per il trasporto completo, il che equivale a una sfida contro il tempo.

iStat Rochdale Icons

LA SOLUZIONE

Utilizzando l'i-STAT System, il gruppo può effettuare in modo più efficace e adeguato il triage di pazienti con una varietà di sintomi, e rispettare le raccomandazioni dell'NHS in merito al tempestivo collocamento del paziente.

Il gruppo dell'UCC utilizza l'i-STAT System per misurare l'urea, gli elettroliti e la troponina per i pazienti che presentano dolore toracico, lesioni renali acute, immobilizzazione degli arti inferiori, polmonite, iperpotassiemia ed emorragie gastrointestinali. I test dell'i-STAT System analizzano la capacità della funzione renale del paziente, i marcatori cardiaci e gli elettroliti, consentendo di ottenere una diagnosi rapida. l'i-STAT System fornisce inoltre un supporto per l'assistenza ai pazienti anziani e fragili che richiedono interventi endovenosi, e a quelli a rischio di aritmie.

Altrettanto importante, una volta completata la formazione, l'i-STAT System può essere utilizzato da professionisti sanitari di molti livelli, come infermieri di pratica avanzata, infermieri e operatori sanitari, liberando altro personale che può dedicare più tempo prezioso al trattamento del paziente.

Lo staff del Rochdale UCC utilizza più percorsi clinici per la valutazione dei pazienti. Questi percorsi sono condivisi tra gli ospedali all'interno del Pennine Acute Trust. Questo garantisce la coerenza in tutta la rete sanitaria e aiuta a promuovere un'assistenza ai pazienti più organizzata e meglio basata sull'evidenza. L'uso dell'i-STAT System contribuisce alla valutazione precisa dei pazienti che sono "in loco" o che vengono indirizzati dai loro studi medici chirurgici, consente la standardizzazione del processo di assistenza e migliora la qualità dell'assistenza fornita.

*I risultati qui mostrati sono specifici di una struttura sanitaria e possono differire da quelli ottenuti da altri enti.

case study 1

CASO DI STUDIO 1

Una donna di 78 anni con malattia renale cronica e risultati del test del potassio elevati. L'i-STAT System con la cartuccia CHEM8+ ha fornito un risultato del potassio entro circa 2 minuti. I risultati sull'i-STAT System hanno dato la conferma di un valore elevato del potassio, 6,8 mmol/L. Alla paziente è stato immediatamente somministrato calcio per via endovenosa, come agente cardioprotettivo, e ha iniziato un'infusione di insulina e destrosio. L'uso dell'i-STAT System ha comportato che la paziente e il personale non hanno dovuto attendere diverse ore per ricevere un risultato degli esami del sangue da un laboratorio distaccato, e non c'è stato alcun ritardo nel trattamento della paziente per una condizione medica in cui il tempo era un fattore essenziale.

case study 2

CASO DI STUDIO 2

Un uomo di 45 anni precedentemente sano si è presentato con sudorazione notturna, febbre, affaticamento e brividi. Dopo una valutazione clinica, al paziente è stata diagnosticata una polmonite. l'i-STAT System è stato utilizzato per stabilire che il paziente aveva una grave polmonite utilizzando il sistema di punteggio CURB-65. Il paziente è stato trattato con antibiotici per via endovenosa e trasferito presso l'Unità di valutazione clinica dell'ospedale per proseguire le sue cure. Senza l'uso di i-STAT, la somministrazione degli antibiotici sarebbe stata ritardata, con ulteriori sofferenze per la salute del paziente e con conseguenze potenzialmente pericolose per la sua vita.

IL RISULTATO

L'integrazione della cartuccia i-STAT CHEM8+ e dei test della troponina (cTnI) nelle prime fasi dell'esperienza del paziente ha aiutato il Rochdale UCC a trasformare l'assistenza sanitaria. Consente loro di prendere decisioni diagnostiche informate sui pazienti, senza dover attendere un minimo di 60-90 minuti per i risultati di laboratorio.